il Metodo

I 6 principi fondamentali del Pilates sono :

1.

CONCENTRAZIONE

Fondamentale affinché si possano eseguire correttamente gli esercizi richiesti. La concentrazione richiesta nell’eseguire gli esercizi è estesa a tutto il corpo. Infatti è importante essere consapevoli della postura mantenuta durante l’esecuzione dell’esercizio.

2.

CONTROLLO

Attraverso la concentrazione, si deve arrivare ad avere il totale controllo di ogni movimento poiché muoversi senza controllo può provocare infortuni. Bisogna tenere sotto controllo il movimento relativo all’articolazione interessata dall’esercizio, ma anche la posizione della testa, del collo, degli arti superiori, delle dita, delle spalle, della schiena, del bacino, degli arti inferiori e dei piedi.

3.

BARICENTRO

Fulcro del metodo. Pilates definiva Powerhouse l’area compresa tra la fine della cassa toracica e il bacino. La postura corretta creata dal rafforzamento di questa area può essere rappresentata con due linee orizzontali che passano una dalle spalle e l’altra attraverso le creste iliache superiori. La cornice che si ottiene, divisa dalla linea centrale, rappresenta il giusto equilibrio delle forze. Il lavoro del metodo viene impostato sulla linea centrale e sul controllo del corretto allineamento della cornice.

4.

FLUIDITÀ DEL MOVIMENTO

Nessun movimento deve essere eseguito in modo rigido e contratto, né troppo rigidamente, né lentamente. Ci deve essere armonia, grazia e fluidità unita al controllo del movimento stesso.

5.

PRECISIONE

Anche la precisione deriva dal controllo. La mancanza di controllo porta a una scorretta interpretazione.

6.

RESPIRAZIONE

Inspirazione ed espirazione sono parte integrante di ogni esercizio del metodo. Deve essere coordinata con i movimenti. Ogni parte del corpo ha la sua importanza, così come ogni movimento. Niente deve essere trascurato per raggiungere l’obiettivo: essere consapevoli di sé, del proprio corpo e dello spazio intorno.
This site is protected by WP-CopyRightProUA-21658179-2